Domine non sum dignus ut intres sub téctum meum

MessaComunione

Inequivocabili sono le parole che Gesù disse nell’Ultima Cena a proposito della S. Comunione: ”prendete e mangiatene … bevetene tutti”( Mt. 26, 26-27). Il Signore ci rivolge un invito pressante a riceverlo nel sacramento dell’Eucaristia: « In verità, in verità vi dico: se non mangiate la Carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo Sangue, non avrete in voi … Continua a leggere

In primis, quæ tibi offérimus pro Ecclésia tua sancta cathólica

unnamed

La preghiera eucaristica è il momento centrale e culminante dell’intera celebrazione, è la preghiera di azione di grazie e di santificazione. Il sacerdote invita il popolo a innalzare il cuore verso il Signore e lo associa a sé nella solenne preghiera, che egli, a nome di tutta la comunità, rivolge a Dio Padre per mezzo di Gesù Cristo nello Spirito … Continua a leggere

Campania felix

yIVAb9F6aIkT

C’è nel sud Italia una regione di colore-covid giallo, il cui presidente si è lamentato per la scientifica manica larga usata dal ministro della salute nella colorazione. Di contro il governatore ha disposto tutte le chiusure e divieti che sono in suo potere. I pronto soccorsi delle grandi città vedono cortei di ambulanze, tamponamenti a catena, medici chiamati da ogni … Continua a leggere

chi canta …

Digressione

Responsorio

Invece le preghiere dei fedeli spesso vengono lette con un tono tale da guadagnare lo “share” di attenzione della dissertazione sull’estinzione dell’ornitorinco plantigrado nel basso Angola.
Questo è dovuto, in parte, alla nostra china liturgica da andazzo pavloviano, a riflesso condizionato, un atto da farsi con la testa altrove dove corpo e lingua reagiscono a filastrocca, con il coinvolgimento interiore paragonabile alla lucetta di stand-by del televisore. Inizia la messa e parte la marcia del reparto e si fanno le cose tutti insieme, unò-pì, unò-pì, da qualche parte arriviamo. In mezzo ci sarebbe pure la preghiera esplicita per i nostri fratelli e il mondo intero. Ma che davvero? Abbiamo pregato per i terremotati? Sicuro? Non so, non ci stavo badando.
(F. Rosini,Solo l’amore crea, San Paolo 2016, p. 189)

San Filippo e i “ricoverati con sintomi”

copertina-sapori-760x428

La peste arrivata in Europa dall’Asia si scatenò violentemente da metà del ‘300, per riemergere poi in diversi momenti con epidemie più o meno estese. Il cristianesimo pone di suo l’accento sulla carità, sicché la Chiesa medioevale diede impulso all’assistenza dei malati con la fondazione degli “hospitali”, organizzati come istituzione sanitaria e assistenziale. Il più importante ordine religioso furono da … Continua a leggere

et bénedic hoc sacrifícium, tuo sancto nómini præparátum

Schermata-2020-02-15-alle-10.21.56

Appena di rientro a casa dopo un anno passato coi francescani, l’allora padre spirituale mi faceva una confidenza. Raccontava di aver partecipato a Roma ad incontri con altri direttori di ufficio catechistico diocesano, in modo non esaltante se, restando in silenzio mentre li vedeva parlare, diceva dentro di sé: «Io faccio parte di questa Chiesa?». Il monsignore era qualificato all’incarico … Continua a leggere